Il pavimento sopraelevato è un sistema di posa per il rivestimento delle superfici, che permette di innalzare il piano calpestabile allo scopo di ricavarne un’intercapedine sottostante in cui poter alloggiare gli impianti tecnici. Per dare vita ad un pavimento sopraelevato, infatti, si utilizzano dei supporti in acciaio zincato o in materiale plastico sui quali vengono poi incastrate delle quadrotte in carbonato di calcio o truciolare. Il lavoro viene ultimato con la posa del pavimento vero e proprio, appoggiato su questo secondo piano, che non viene incollato ma incastrato attraverso una struttura metallica e clips mobili. Si ottiene così un pavimento flottante in cui lo spazio ricavato tra il massetto e il rivestimento superiore potrà ospitare così cavi elettrici, tubi idraulici, collegamenti telematici e impianti per il condizionamento dell’aria.

In questo articolo vedremo
– Come funziona il pavimento sopraelevato e quali sono i suoi vantaggi
– Dove utilizzare i pavimenti sopraelevati
– Perché scegliere un pavimento sopraelevato

 

Come funziona e quali sono i vantaggi del pavimento sopraelevato?

Il vantaggio del pavimento sopraelevato è quello di poter essere ispezionato in qualsiasi momento, per poter controllare lo stato degli impianti e fare gli interventi di manutenzione necessari. Nel caso in cui nell’ambiente interno venga modificata la logistica, per esempio uno spostamento di scrivania o di reparti, semplicemente con poca spesa si ripristina il tutto.

Proprio per questo Clip Up System® si rivela un sistema di posa perfetto per coniugare l’eleganza del parquet alla funzionalità dei pavimenti galleggianti sopraelevati.

I pavimenti sopraelevati vengono posati tramite un sistema a secco, proprio come quello di Clip Up System®, in cui non sono necessarie colle ed è possibile intervenire su ogni porzione di pavimento per ispezionare gli impianti sottostanti. Per questo motivo si rivelano adatti anche per essere riutilizzati in tutte le loro componenti in ambienti diversi da quelli iniziali.

 

Pavimenti sopraelevati: dove utilizzarli?

Tutte queste caratteristiche fanno dei pavimenti sopraelevati il sistema di posa ideale per ambienti interni che ospitano sedi di aziende o uffici commerciali, dove può essere frequente la necessità di intervenire sull’impiantistica, o per spazi in cui la domotica riveste un ruolo importante per la creazione di edifici intelligenti, sia di nuova costruzione sia in fase di recupero edilizio. Il continuo aumento delle dotazioni tecnologiche ed impiantistiche sui posti di lavoro, la ricerca della funzionalità a livello operativo e del benessere dei lavoratori hanno contribuito in modo importante alla diffusione dei sistemi di pavimentazione sopraelevata.

 

Perché scegliere il pavimento sopraelevato?

La posa di pavimenti sopraelevati si rivela la scelta migliore per

Velocità di posa sia in edifici di nuova costruzione sia in progetti di recupero, in cui i pavimenti sono immediatamente calpestabili senza necessità di attendere la conclusione ed il collaudo degli impianti per procedere alla posa del pavimento.

Flessibilità nella realizzazione e nella distribuzione degli impianti, che risultano facilmente ispezionabili e modificabili anche in un momento successivo alla posa.

Risparmio in termini di sgravi fiscali previsti per questa tipologia di interventi ma anche in relazione ai tempi e ai costi di gestione, inoltre la pavimentazione sopraelevata assicura anche buoni vantaggi termici grazie alla distanza creatasi tra massetto e piano di calpestio.

Stai pensando di utilizzare il pavimento sopraelevato nella tua prossima realizzazione? Scrivici e scopri come Clip Up System® può integrarsi nel tuo progetto.